vetro temperato significato

Data: 28 Apr 2021

Vetri temperati per una maggiore protezione da vento e freddo

Le vetrate panoramiche scorrevoli consentono di sfruttare gli spazi esterni alla propria abitazione, per esempio balconi, terrazzi, portici e giardini, creando ambienti bellissimi e luminosi dove trascorrere le proprie giornate in pieno relax, protetti da freddo, vento e pioggia ma sempre con la piacevole sensazione dello stare all’aperto.

Il risultato finale di una vetrata scorrevole cambia in base alle materie prime che vengono utilizzate in fase di progettazione e montaggio, in particolar modo al vetro che si decide di impiegare: scegliere una tipologia di vetro piuttosto che un’altra influisce molto sulla funzionalità della vetrata stessa, per esempio sul suo isolamento termico ed acustico.

Belle Vetrate Scorrevoli utilizza esclusivamente vetri temperati monolitici di sicurezza con spessore di 10 mm, i quali garantiscono livelli di isolamento pari al 95%: in questo articolo spiegheremo meglio questo argomento.

Vetro temperato (o temprato): che cos’è?

Il vetro temperato è un particolare tipo di vetro che viene sottoposto ad un ciclo di riscaldamento (alla temperatura di circa 600° C) e successivamente ad un raffreddamento istantaneo: lo shock termico crea sulla superficie della lastra uno strato che aumenta la resistenza meccanica del vetro. Questo particolare trattamento viene chiamato “tempra” ed è per questo che il vetro può essere anche chiamato “vetro temprato”. Nel caso in cui lo strato superficiale indurito venga rotto, il vetro temperato si riduce in minuscoli frammenti, senza creare perciò un eccessivo pericolo per le persone. Il vetro temperato ottempera a tutti i requisiti previsti dalle “Normative e standard europei per gli edifici” e, dunque, rientra a pieno titolo nella categoria dei vetri di sicurezza.

Vetro temprato o vetro indurito: analogie e differenze

Le differenti tipologie di vetro esistenti sono davvero molte e spesso è difficile distinguerle per chi non è un esperto del settore. Non è intenzione di questo articolo spiegarle tutte, ma è importante conoscere la differenza tra vetro temperato e vetro indurito, perché troppo spesso vengono confusi (con il rischio di acquisti non consapevoli):

  • Vetro temperato. Come abbiamo già spiegato, il vetro temperato subisce un procedimento chiamato “tempra”, durante il quale viene riscaldato ad una temperatura di 600° C e raffreddato repentinamente fino a raggiungere una temperatura di 300° C. Inoltre, rientra tra i vetri di sicurezza perché, in caso di rottura, si riduce in minuscoli frammenti innocui.
  • Vetro indurito. Il vetro indurito viene sottoposto anch’esso ad un processo simile a quello appena descritto: viene riscaldato fino a circa 600° C, ma a differenza del vetro temperato il successivo raffreddamento avviene in misura graduale. In più, in caso di rottura questo vetro si scompone in grandi frammenti e, per questo motivo, non può essere classificato come vetro di sicurezza.

Per realizzare le sue vetrate panoramiche, Belle Vetrate Scorrevoli utilizza esclusivamente vetri temperati monolitici di sicurezza di spessore 10 mm.

I benefici del vetro temperato

Il vetro temperato è ampiamente utilizzato per la realizzazione di finestre, serramenti e molti altri elementi strutturali, perché presenta una serie di caratteristiche molto vantaggiose:


  1. Sicurezza. Il vetro temprato ha una resistenza meccanica agli urti di circa 6-7 volte maggiore rispetto a quella di qualsiasi altra lastra di vetro. Per questo motivo si presta perfettamente a tutti gli impieghi che contengono un elevato livello di sicurezza (per esempio, le vetrine delle gioiellerie).

  2. Vetri temperati Belle Vetrate Scorrevoli
  3. Resistenza al vento. Grazie alla sua elevata capacità resistiva, il vetro temperato è in grado di sopportare venti molto forti. Le vetrate di Belle Vetrate Scorrevoli sono pareti frangivento certificate in classe 5 per resistere ad urti e venti fino a 140 km/h.
  4. Isolamento termico. Il vetro temprato è molto resistente alle sollecitazioni termiche e riesce a sostenere variazioni di temperatura di circa 200° C. I vetri bassoemissivi delle vetrate temperate di Belle Vetrate Scorrevoli consentono di mantenere il calore all’interno del nuovo ambiente che si viene a creare, evitandone la dispersione e portando ad una sensibile riduzione del consumo energetico (e del costo in bolletta).
  5. Isolamento acustico. I vetri temperati utilizzati da Belle Vetrate Scorrevoli hanno uno spessore di circa 1 cm e offrono eccellenti livelli di isolamento acustico, proteggendo dai rumori esterni più fastidiosi (soprattutto per chi abita in città). Sarà finalmente possibile prendersi del tempo da dedicare a se stessi in un luogo accogliente e silenzioso.

Se desideri maggiori informazioni sui prodotti di Belle Vetrate Scorrevoli, richiedi subito una consulenza gratuita e senza impegno per realizzare la veranda in vetro dei suoi sogni!

Contattaci per una consulenza gratuita

Chiusura dei porticati con le vetrate: come fare

Come posso chiudere un portico? Quante volte ti sei posto questa domanda guardando il tuo portico? Quante volte hai fantasticato di trasformarlo in…

Leggi di più

Vetrate scorrevoli: scopri i prezzi e come risparmiare

Le vetrate scorrevoli permettono di ottimizzare gli spazi a propria disposizione, creando una perfetta connessione tra interno ed esterno…

Leggi di più

Come pulire le vetrate scorrevoli: 5 consigli pratici

Stai pensando di realizzare a casa tua la veranda in vetro dei tuoi sogni, ma sei preoccupato per la pulizia delle vetrate? Esternamente i vetri…

Leggi di più
Promozione